Andrologia

“Oggi pressoché qualsiasi problema sessuale maschile e molti problemi riproduttivi maschili possono essere risolti in maniera eccellente con un approccio specialistico personalizzato, dove l’individuo viene trattato con criteri di assoluta riservatezza, ascolto, e attenzione alle componenti psicologiche coinvolte”

Chi è l’Andrologo

L’Andrologo è lo specialista della salute sessuale e riproduttiva dell’uomo, competente a trattare le patologie di queste aree che possono occorrere nell’arco di tutta la vita, cioè dalle malformazioni congenite, ai problemi dell’adolescente e giovane adulto, a tutto il ventaglio delle disfunzioni sessuali maschili e di coppia e ai problemi di infertilità, fino ai cambiamenti fisici e sessuali che sopraggiungono in età anziana, comunemente racchiusi nel termine generico di “andropausa”.

Come formazione oggi l’Andrologo è solitamente un Medico che si è specializzato in Urologia o Endocrinologia, e si è poi dedicato alle problematiche sessuali e riproduttive maschili.

I principali problemi di pertinenza dell’Andrologia sono i disturbi della sfera sessuale (difficoltà di erezione, eiaculazione precoce, pene curvo, calo del desiderio, fimosi, brevità del frenulo, idrocele, eccetera), e le problematiche connesse ad alterata fertilità maschile (varicocele, alterazioni ormonali, patologie di testicoli/epididimi/deferenti, eccetera).

- Visita andrologica: Troverai dall’Andrologo la massima apertura a discutere in dettaglio la tua problematica sessuale o riproduttiva, inserita in un più completo contesto di salute generale, delle tue abitudini di vita, e di qualità di relazione di coppia. A ciò farà seguito una esame fisico completo, con particolare attenzione alla regione genitale. A seconda dei casi l’esame clinico potrà essere completato da un controllo della pressione sistemica, da una visita prostatica, da una ecografia o da quant’ altro si rendesse opportuno.  

- Problemi sessuali, le possibili terapie:  

-Difficoltà di erezione: valutazione di possibili cause psicogene, terapie farmacologiche orali, terapie farmacologiche iniettive, terapie con vacuum, protesi peniene.

-Eiaculazione precoce: valutazione di possibili cause psicogene, terapie desensibilizzanti locali, terapie farmacologiche orali, terapie chirurgiche (frenuloplastica, circoncisione), terapie ormonali in caso di cause endocrine.

-Calo del desiderio: valutazione di possibili cause psicogene, terapie ormonali in caso di cause endocrine.

-Pene curvo (sia forme congenite che acquisite): chirurgia di raddrizzamento con la strategia più adatta allo specifico caso (tecniche di “allungamento di lato corto”, tecniche di “accorciamento di lato lungo”, correzione mediante protesi peniene).

- Problemi riproduttivi, le possibili terapie:

-Azoospermia: tecniche percutanee / chirurgiche / microchirurgiche di ricerca di spermatozoi da testicolo/epididimo. Nei casi di azoospermie ostruttive: chirurgia per risoluzione dell’ostruzione.

-Alterazioni seminali secondarie a varicocele: correzione chirurgica del varicocele.

-Alterazioni seminali secondarie a cause endocrine: trattamenti ormonali specifici.

-Alterazioni seminali senza causa apparente (idiopatiche): trattamenti con integratori, mirati alle specifiche alterazioni.

-Alterazioni del DNA spermatico: trattamenti orali specifici

-Alterazioni seminali imputabili a stress ossidativo: terapie antiossidanti

-Richiesta di sterilizzazione maschile volontaria: vasectomia

 

   

 

 

 

MEDICI

Dott. Edoardo
Pescatori
Vedi Scheda