Riduzione delle piccole labbra laser assistita ambulatoriale

La laser-labioplastica riduttiva delle piccole labbra, indicata per ridurre e riproporzionare le piccole labbra ipertrofiche o sporgenti. Consente di migliorare l'estetica complessiva della vulva, che acquista un aspetto globalmente più proporzionato, giovanile e riduce la possibilità di infezione dovuta a sfregamento e ristagno di secrezioni.

L'intervento - La durata dell'intervento dipende dall'entità del rimodellamento. L'anestesia locale con sedazione permette di controllare agevolmente il dolore durante l'intervento e nel post-operatorio, dopodichè sono sufficienti i comuni farmaci antidolorifici. La procedura chirurgica viene effettuata per mezzo di un apposito laser, e per le suture si utilizza uno speciale filo riassorbibile. La dimissione ha luogo entro le successive 3-4 ore. Con un marker chirurgico si disegna il nuovo contorno delle piccole labbra, in corrispondenza del quale verranno praticate le incisioni e successivamente le suture. L'incisione del margine delle labbra si effettua interamente con il laser, che ha il vantaggio di cauterizzare durante la sezione riducendo al minimo il sanguinamento, mentre il ricongiungimento delle aree sezionate, che conclude la procedura, viene eseguito con una particolare e specifica tecnica di sutura con punti riassorbibili.

Prima dell'intervento 

  • Interrompere l'assunzione di aspirina (e di tutti i farmaci che la contengono), ibuprofene, naprossene, vitamina E e altri integratori (di sintesi o a base di erbe)
  • Limitare il consumo di alcolici nei 15 giorni precedenti all'intervento e nei 7 giorni successivi
  • Bere molta acqua
  • Digiuno da almeno 12 ore

Controindicazioni generali

  • Le patologie ematologiche (coagulopatie, ecc.)
  • I problemi cardiologici gravi
  • I processi infiammatori in corso (dermatite, eruzione erpetica, infezione delle vie urinarie, cistite, ecc.)
  • Un tumore in corso
  • Chemioterapia e/o radioterapia in corso
  • I disturbi neurologici gravi
  • Le turbe psichiatriche
  • Gravidanza e allattamento
  • Le aspettative irrealistiche

Rischi generali - molto rari

  • Infezioni
  • Emorragia/ematoma
  • Perdita momentanea o permanente della sensibilità della zona operata
  • Rischi specifici legati all'anestesia

Complicanze - Le complicanze sono davvero molto rare, e in linea di massima sono tutte transitorie e facilmente rimediabili: difetti della cicatrizzazione, infezioni, formazione di sieromi (il sieroma è una piccola raccolta liquida sottocutanea), asimmetria, fibrosi (indurimento temporaneo dei tessuti sottocutanei)

Per richiedere ulteriori in formazioni come tempi e costi del trattamento chiamare lo 0522/792400

 

MEDICI

Dott.ssa Patrizia
Dall'Ara
Vedi Scheda