Villocentesi

Cos'è? 

Il perlievo dei Villi Coriali (chorionic villus sampling, CVS) è una tecnica invasiva che permette di ottenere un campione di tessuto per la diagnosi prenatale, tramite l'aspirazione di una piccola quantotà di villi coriali. Le cellule presenti nei villi coriali, che costituiscono il tessuto placentare allo stadio iniziale e che hanno la stessa origine embriologica del feto, una volta prelevate, vengono esaminate.

Quando è indicata? 

Dalla 10a alla 12a settimana. Può essere eseguita anche in epoca più avanzata della gravidanza, in questo caso si parla di biopsia placentare. Permette di diagnosticare con certezza le anomalie cromosomiche del feto (sondrome di Down o trisomia 21), le più frequenti malattie genetiche (X-fragile, fibrosi cistica, sordità genetica, talassemia, distrofia muscolare di Duchenne, ecc...) nonchè di stabilire, su richiesta, la compatibilità genetica (test di paternità).

Rischio di aborto

Recenti studi fanno ritenere che il rischio di aborto conseguente all'esecuzione della villocentesi si attesti intorno allo 0.5 - 1% e dipenda, come sottolinea l'OMS (Organizzazione Mondiale della sanità), esclusivamente dall'esperienza e dall'abilità del medico.

MEDICI

Dott.ssa Maria Grazia
Torelli
Vedi Scheda
Dott.ssa Patrizia
Dall'Ara
Vedi Scheda